• Francesca Cadeo

il tempo del silenzio ... il tempo del vuoto

Il tempo del silenzio è un tempo lento...ento..nto..to..o

e forse è anche un tempo del vuoto se riechiegga i nostri contenuti.

Rischiamo spesso di confondere il silenzio e il vuoto.

Si distinguono? Si sovrappongono? Si cercano? Si conoscono?

Forse sono fedeli compagni che seduti uno accanto all’altro sanno restare in attesa...

in attesa di un suono? Che rompe il silenzio e riempie il vuoto?

Che trasforma la loro natura in altro? Che minaccerà o supporterà la loro relazione?

Che l’attesa sia lunga, breve, imprevedibile nelle loro forme cangianti, quando saranno colti dal perturbante....stanno lì, uno vicino all’altro, che tremino, che vibrino, pacati o assopiti, sereni o fiduciosi, eccitati o spaventati, stanno, rimangono, restano, in quello spazio e in quel tempo che passa vivente...

dal silenzio e dal vuoto apprendiamo l’arte del vivere...oggi